Libia

my rings bowl

Travolta dalla Libia tutto il giorno, tutti i giorni. Mi fa venire voglia di ripensare a quando ero bambina e i piedi ancora non mi toccavano per terra quando facevo dondolare le gambe sulla sedia. Mi fa venire voglia di raggomitolarmi a letto a leggere il bellissimo “Quella sera dorata” di Cameron finché non mi si chiudono gli occhi.  Ma non si può, non adesso.

Swept away by Libya all day, everyday. Makes me want to think back to when I was a child and my feet didn’t yet touch the ground when dangling from a chair. Makes me want to cuddle up in bed reading Cameron’s beautiful The city of your final destination until my eyes close. But it can’t be done, not now.