Tag Archives: ispirazione

sonno d’autunno/autumn slumber

autumn sleep

In questi giorni sto seguendo un master di lezioni dalla B. Le giornate si accorciano, profumo di zuppa, libri di fotografia sparsi per tutta la casa. Che si fa? Ci si addormenta in un tripudio di fusa praticamente ovunque. Non si tratta solo di dormire, no. Piuttosto di uno scientifico stiracchiarsi fino a raggiungere la posizione preferita per poi scivolare trionfanti in un sonno maestoso e sfacciato.

I’m taking a few master lessons these days from the B. Days get shorter and shorter, smell of soup, photography books all around the house: what do you do? Fall asleep in purring jubilation just about anywhere. Not just sleep. Scientifically  stretch in your favourite position and triumphantly drift into majestic and brazen sleep.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

glicine/wisteria

wisteria-roof

E’ arrivato il fresco, ho posato le forbici, ho parlato con amici antichi e nuovi dell’effetto che fa trovarsi a riflettere sui sogni che avevi quand’eri più giovane. Ho il cervello pieno del libro, e mentre intorno incombono le classiche rogne di settembre, non farei altro giorno e notte. Scrivere è un posto dove tutto ha senso, dove tutto può essere amato senza condizioni, dove tutto serve, anche gli avanzi, i ritagli, le cose rotte. 

The crisp air has come, I laid down my scissors, I talked with friends, ancient and new, about finding yourself facing the dreams you had when you were younger. My brain is full of the book, and while the typical September troubles loom large, I wouldn’t do anthing else day and night. Writing is a place where there is sense for everything, where everything can be loved unconditionally, where everything is useful, even leftovers, cuttings, broken things.

PS aggiunto qualcosa al mio Flickr/added a few things on my Flickr :)

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

crinale/edge

leaves-1

Il libro respira. Qua e là soffoca, ma basta liberarlo. Scrivere e riscrivere. Tradurre quello che pensavi e non hai detto chiaramente. E’ incredibile quanto forma e contenuto siano legati. Non si può chiarire la forma se non si chiarisce il contenuto. E a volte, chiarita la forma, ogni cosa si svela. E’ una scuola continua. Mi sono sempre piaciuti i crinali, quei punti alti di montagna o di mare in cui vedi di colpo alle tue spalle tutta la strada che hai fatto e dall’altra parte tutta quella che farai. Ecco, io sono lì.

The book is breathing. Sometimes it chokes, and it’s just enough to free it. Translating what I meant and didn’t say clearly enough. It’s just incredible how much shape and content are intertwined. You can’t clear up form if you don’t clear content. And sometimes, clearing up the shape is enough to reveal everything. It’s school everyday. I always loved ridges, those high spots on the mountains or over the sea, where suddenly you have a view on all your back road, and on the other side you can see your road forward. That’s where I am now.  

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

baby cobra

peephole

Ho saputo solo ieri che il meraviglioso Willy De Ville è mancato la scorsa settimana. Con lui ho fatto la prima intervista della mia vita, a vent’anni, e ancora oggi la sua gentilezza di quel giorno mi protegge. Mi ha aperto la porta di un intero mondo. Oggi abito a pochi isolati da dove avvenne quell’incontro, e ci penso spesso. Ogni volta che l’ho incontrato, negli anni, mi ha sempre colpito come l’essere umano più romantico che abbia mai conosciuto, e sempre, senza eccezioni, genuino. In questi giorni sono circondata da amore e dolore. E’ ovunque io guardi, e mi sta cambiando una volta per tutte. E’ tenero come un neonato, e velenoso come il morso di un serpente.

I only got to know yesterday that the awesome Willy De Ville has passed away last week. He was my first interview ever when I was 20, and I’m still basking in his kindness today. He gave me the keys to a whole world. I live today a few blocks away from the place of that first encounter, and I think of it often. Whenever I’d meet him in the following years, I was always struck by his being the most truly romantic human I ever met, and genuine without fail. I’m surrounded by pain and love these days. It’s everywhere I look, and it’s definitely changing me for good. It’s as tender as a newborn and as poisonous as a snake bite.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

fatto!/it’s done!

finished-manuscript

Non è stata esattamente una vacanza, ma ha funzionato per farmi finire gli ultimi capitoli del mio libro. Non mi ero mai sentita così piena di energia e risoluta a procedere nonostante il caldo e alcune parti veramente ingarbugliate. E’ come se il libro avesse cominciato a rotolare a valle da solo e io non avessi che da seguirlo. Gli amici hanno brindato, è stato bello. Adesso sono alla terza stesura, che significa cesellare parecchio e tagliare circa il 40% di quello che ho scritto. Ma è una bella sensazione. Oggi torno alla vita reale –  con un dubbio che mi assilla, su cosa poi sia reale e cosa no.

It wasn’t exactly holidaying, but it was good enough to finish the last chapters of my book. Never before I have felt so full of energy and resolute and kept going so easily, despite the heat and some parts being really jumbled. The book just kind of snowballed and I only had to follow it. There were a lot of toasts from friends, it felt nice. I am now into Draft 3, which means a lot of polishing and cutting almost 40% of what I’ve written. But it just feels good. I’m now back to real life - actually with a nagging doubt about what’s real and what’s not.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Grande Tuono/Big Thunder

 

Il Grande Tuono è passato, spazzando le pianure. Ci lascia puliti, rinvigoriti, in preda all’incanto. Tanta fede nel potere di trasformazione dell’arte, così splendidamente ben riposta, ti riconcilia col mondo, anche se ti ricorda che il mondo è ancora difficile, e tutto da cambiare. C’è stato tanto affetto, ritrovamenti, chilometri e chilometri di autostrada, sms, telefonate, sigarette e patatine, sonno, sogni – attraverso un paese di stellare bellezza, che però si merita per tre volte una canzone antirazzista come 41 shots.

il video è stato girato da N, esattamente dove stavamo al concerto di Torino.

The Big Thunder has passed, sweeping the plains. It leaves us rinsed, strenghtened, enchanted. Such faith in the transformative power of art, so beautifully entrusted, reconciles us with the world, though reminding us that the world is still a difficult place, to be thoroughly changed. There was much love, reunions, miles and miles of highways, texting, calls, cigarettes and chips, sleepy eyed, dreaming – through this country of stellar beauty that still deserves though - 3 times ina  row – an anti-racist song like 41 shots.

Video was shot by N, exact spot we were at the Turin gig.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail