diamanti/diamonds

deer & nick cave b&w

In qualunque momento, ci sono persone dappertutto che stanno leggendo un libro. Leggono libri sulla metropolitana, leggono libri a letto mentre fuori piove, leggono libri in un momento rubato – e mi commuove profondamente che alcune di loro adesso stiano leggendo un libro che ho scritto io. E poi a loro volta mi scrivono. Mi scrivono molto poco di B. Mi scrivono del loro padre, della natura, del tentativo di capire, della politica e della passione. Ogni volta che ricevo uno di questi messaggi, mi sento come se fossi vestita di diamanti dalla testa ai piedi e luccicassi nel buio. Può sembrare difficile da credere, ma è una cosa che sembra completamente scollegata dal periodo in cui stavo scrivendo. Ho spedito il mio messaggio nella bottiglia in quello che sembra tanto tempo fa. E adesso quando passeggio sulla mia spiaggia mi giungono decine di bottiglie che tornano con la corrente, e ogni volta è una sorpresa.

At any given moment, there’s people everywhere reading books. They are reading them on subway trains, they are reading them in bed while it rains outside, they are reading them out of a stolen moment – and it moves me deeply that some of them are now reading my own book. And then they write things back to me. They write to me very little about B. They write about their own father, about nature, about trying to understand,  about politics and passion.  Whenever I receive one of these messages, I feel as if I was dressed in diamonds from head to toe, glowing in the dark.  It may be hard to believe, but it truly feels like something totally disconnected from the time of my own writing. I sent my message in the bottle what seems like a long time ago. And now dozens of bottles are coming back to me with the tide whenever I take a walk on the beach. And every single time it feels like a surprise.

info

desk and fish

Prometto che la settimana prossima riprendo a scrivere cose più coerenti, intanto oggi è stata una giornata di messaggi commoventi. A chi interessa, Feltrinelli ha creato una pagina di contenuti audio/video per accompagnare l’uscita di Nativo Americano, fra cui la prima puntata di un podcast in cui vi racconto un po’. Buon weekend, ci sentiamo meglio lunedì.

I promise, I’m starting to be more consistent next week, in the meantime today was full of moving messages. There’s a page for my book on the publisher’s website, with BS videos and the first part of a podcast where I’m telling about the book (in italian). Have a nice weekend, back to you more nicely on Monday.

closed

solarium

Ciao a tutti, da stasera comincio le vacanze, e ho deciso di fare un esperimento per vedere che idee mi vengono se sono obbligata a stare un mese intero senza i blog,  senza Twitter e senza posta elettronica, soprattutto in previsione di un settembre di fuoco. Disintossicarsi sarà dura, e mi mancherete molto, ma ci rivediamo il 6 settembre con tante cose nuove da raccontarci. Un abbraccio e buone vacanze a tutti!!!

Hi everyone, I’m starting my holidays tonight and I’ve made up my mind about an experiment: see what kind of ideas pop up with no blogs, no Twitter, no e-mail for one whole month, especially thinking ahead to a raging September. Cleaning up is going to be hard, and I’m going to miss you much, but we’ll get back in touch on Sept 6th with a lot of news to tell. A big hug and enjoy your holidays too!!

it’s been a long time comin’ but now it’s here

copertina

La presentazione di ieri è stata abbastanza comica, quando è stato il mio turno mi sono accorta di avere in bocca il chewing-gum che non sapevo dove mettere, così l’ho appiccicato sotto i fogli da cui dovevo leggere; mezz’ora dopo avevo un lungo filo gommoso appiccicato alle dita. A parte questo, e l’emozione, mi è servito molto a capire cosa fare (e non fare) le prossime volte, ma soprattutto il libro mi ha protetto, il mio angelo della scala antincendio mi ha protetto, i miei amici mi hanno protetto, e fra i miei amici c’erano amici che non sapevo di avere, grazie di cuore.

My first reading yesterday was quite comic, when it was my turn to speak I realized I was chewing a gum that I didn’t know where to put, so I stuck it under the sheets I would read from. Half an hour later a long thread of chewing gum was stuck to my fingers. This and the overflowing emotion notwithstanding, I’m going to use it to pin down what to do (and  not do) next time, but even more important, the book protected me, my angel of the fire escape protected me, my friends protected me, and among my friends there were friends I didn’t even know I had, thank you so much.